Angular vs. React: quale framework javascript scegliere?

Angular e React sono due tra gli strumenti basati su javascript più utilizzati, che ogni giorno aiutano i web developers nel portare a termine i propri progetti.
Attraverso questo articolo, procederemo ad analizzare ciò che li contraddistingue, per aiutarti a scegliere il più adatto a te.

React Vs Angular: quale framework javascript scegliere?

Angular e React: framework Javascript a confronto

Il mondo web negli ultimi anni è cresciuto notevolmente.
In contemporanea è nata l’esigenza di creare strumenti sempre più propensi ad affrontare i nuovi cambiamenti e a offrire supporto al mondo degli sviluppatori.
Angular è un framework, la cui prima release risale al 2016, sviluppato da Google che fornisce un pacchetto di tecnologie e librerie preconfezionate pronte a essere utilizzate.
React invece è una libreria (anche se spesso viene identificato erroneamente come framework) per la creazione di interfacce grafiche. Per la gestione di alcuni aspetti state management o la gestione dei side effect necessita però di essere integrato con altre librerie.

Le caratteristiche principali di Angular e React

Quali sono le principali caratteristiche di Angular e di React?
Vediamo nel dettaglio alcuni punti fondamentali per mettere a confronto questi due potenti strumenti per la creazione di applicazioni web oriented.

Autosufficienza:

  • Angular si presenta come un framework autosufficiente che non richiede di dipendere da nessuna libreria esterna per poter funzionare correttamente.
  • React invece, al contrario, non è autosufficiente.
    Se da una parte, sapere che React non è autosufficiente potrebbe apparire come uno svantaggio, dall’altra parte però questo aspetto ha permesso agli stessi sviluppatori di avere la libertà di creare molteplici pacchetti ad hoc preconfezionati (boilerplate) che rispondono alle necessità di ogni differente progetto.

Curva di apprendimento:

Angular è spesso complesso. La molteplicità di librerie di cui è in possesso, influisce sulla difficoltà degli sviluppatori nell’imparare ad apprendere questo framework JavaScript.
Per iniziare a padroneggiarlo è necessario approfondire diverse competenze come Typescript e Templating.
Questo porta a una curva di apprendimento particolarmente ripida, che richiede un lasso di tempo solitamente molto ampio, e rappresenta una difficoltà oggettiva, specie per chi è “alle prime armi”.
React, al contrario, si dimostra più minimalista. Il data flow è semplice e si basa sul linguaggio javascript ES6+ e JSX.
Per chi è “all’inizio” bastano poche settimane per imparare a utilizzarlo.

Performance:

  • Le performance di Angular sono in linea con molti altri framework, si basa sulla change detection e modifica direttamente il DOM.
  • React, invece, possiede delle performance notevolmente migliori, utilizza il VirtualDOM per rendere più performante la gestione dei dati, facendoli apparire più fluidi e veloci da costruire rispetto ad  Angular.

Struttura del progetto

  • In Angular la struttura del progetto è ben rappresentata, ma complessa, il pattern è basato su MVVM.
  • React ha una struttura molto più variabile ma meno complessa, i pattern di sviluppo è Flux.

Direttive

In Angular le direttive sono complicate: si è in possesso di 3 file che descrivono il template, lo stile e il comportamento. I concetti che li interconnettono sono però abbastanza complessi e non di immediato apprendimento. Alcuni sono propri di Angular e non trovano corrispondenza in altre casistiche. 
Questo fattore crea sicuramente difficoltà agli sviluppatori (specialmente con poca esperienza) che si approcciano all'utilizzo di questo di questo framework js.
In React, template e logica sono presenti nello stesso file, è sufficiente una buona conoscenza di JavaScript per poter comprenderne agevolmente il comportamento.

React e Angular, ecco una tabella di confronto

Per offrirti una panoramica ancora più completa, abbiamo preparato per te una tabella riassuntiva di confronto con ciò che contraddistingue i due framework.

  Angular React
Overview

Framework

Gestito da: Google

Libreria per UI

Gestito da: Facebook

Autosufficienza Si, nessuna libreria addizionale necessaria Solo per scrittura di UI. necessità di librerie esterne
Apprendimento Lungo e complicato. Facile e veloce (se si conosce già Javascript)
Comunità e Compagnie

Comunità: grande

Compagnie: McDonald’s, AT&T. HBO, Apple, Adobe, Nike

Comunità: grande

Compagnie: Facebook, Twitter, Netflix, PayPal, Yahoo, Uber, Microsoft

Performance Abbastanza veloce Veloce grazie all’ottimizzazione con VirtualDOM 
Linguaggi Javascript e Typescript Javascript, JSX e opzionalmente Typescript
Struttura App Fissa e complessa. Basato su Componenti, Modelli, Controller e Viste Flessibile. Basata su componenti.
Componenti UI Componenti interni, componenti in material design Un gran numero di librerie esterne.
Direttive Molto complicate senza una conoscenza di Angular Facili da comprendere
State management Mancanza di uno standard interno Redux standard de facto.
Data binding Bidirezionale. I dati sono mutabili Monodirezionale. I dati sono immutabili
Lifecycle Scatenato attraverso change detection. Complicato ottenerne una conoscenza approfondita Scatenato dal VirtualDOM. Facile e lineare.
Documentazione Completa. Alle volte complicata da leggere. Completa per React. Non sempre le librerie esterne hanno una documentazione esaustiva.
Costo sviluppo Medio costo di sviluppo. Non sempre facile aggiungere feature aggiuntive Abbastanza veloce aggiungere feature aggiuntive.
Estensibilità Non sempre facile vista la natura complicata di Angular Molto semplice. Nasce per essere esteso.
Mantenibilità Facilmente mantenibile Mediamente mantenibile in quanto librerie esterne potrebbero creare qualche problema.

Conclusioni

Angular è un framework completo, che performa bene e permette di creare applicazioni web complesse. 
Nonostante la sua ripida curva di apprendimento, dopo averne compreso i concetti base, consente di sviluppare funzionalità avanzate in poco tempo.
React di contro è una libreria UI, più semplice sia come concetti che come curva di apprendimento iniziale, permette di creare ui complesse e con una grande mole di dati al suo interno. 
Nonostante la sua semplicità però bisogna tenere in considerazione che per utilizzarlo è necessario integrare altre librerie aumentando così leggermente la sua complessità.
Entrambi presentano quindi punti di forza e di debolezza.

Hai bisogno di ulteriori informazioni? Contatta il team Hinto!

Se desideri approfondire i concetti affrontati in questo articolo, imparare a utilizzare questi strumenti, o hai un progetto in Angular o React e cerchi un partner tecnologico, scrivici online tramite il nostro form di contatti!

 Link Utili